Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La vita negli oceani è sull'orlo del precipizio, e l'uomo sta per causare "estinzioni di massa": lo rivela uno studio condotto dall'Università della California a Santa Barbara, pubblicato sulla prestigiosa rivista Science.

Le barriere coralline, per esempio, sono già diminuite del 40% in tutto il mondo, e alcune specie di pesci stanno migrando verso acque più fredde. Inoltre, le emissioni di diossido di carbonio stanno alterando la chimica dell'acqua di mare, rendendola più acida.

Secondo gli studiosi, che hanno analizzato i dati provenienti da centinaia di fonti, a differenza dell'inquinamento della terra quello dei mari può essere però ancora fermato, e la catastrofe può essere ancora evitata.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS