Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Entro il 2050, le città avranno 2,5 miliardi in più di nuovi abitanti: lo afferma un rapporto delle Nazioni Unite secondo il quale serve un programma di pianificazione urbana efficiente e una maggiore attenzione dedicata alle città più piccole.

"Gestire le aree urbane è una delle più importanti sfide dello sviluppo del 21esimo Secolo", ha detto John Wilmoth, direttore della divisione per la popolazione del Department of Economic and Social Affairs delle Nazioni Unite.

"Il successo o il fallimento nella costruzione di città sostenibili - ha aggiunto - sarà un fattore importante per il traguardo dell'agenda post-2015".

Oggi, il 54% della popolazione mondiale vive in aree urbane, con la massima concentrazione in alcune "mega città" con oltre 10 milioni di abitanti. La metropoli più grande al mondo è Tokyo, con 38 milioni di abitanti, seguita da Nuova Delhi con 25 milioni, Shanghai, con 23, Città del Messico, Bombay e San Paolo, ciascuna con 21 milioni.

La popolazione delle "mega città" è cresciuta in maniera esponenziale passando dalle dieci del 1990 alle 28 di oggi (sedici si trovano in Asia, quattro in America Latina, tre in Africa, tre in Europa, e due in Nord America). Le regioni più urbanizzate sono l'America del Nord, con l'82% della popolazione che vive in aree urbane, seguita da America Latina e Caraibi, con 80%, ed Europa, con 73%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS