Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Forte balzo dell'utile netto per Allianz Suisse, quasi triplicato nel 2010 rispetto all'esercizio precedente, fissandosi a 565,5 milioni di franchi. Lo ha fatto sapere la filiale elvetica dell'assicuratore tedesco, precisando che il risultato operativo è ammontato a 306,7 milioni di franchi, in crescita del 5,2%.

L'utile netto è lievitato in seguito alla cessione delle filiali Alba e Phenix alla compagnia Helvetia. La raccolta premi è salita dell'1,8% a 3,82 miliardi di franchi. Per il solo ramo vita risulta un incremento del 3% a 2,12 miliardi di franchi.

Vari sinistri importanti - ad esempio incendi di fabbriche e impianti produttivi - hanno causato un onere superiore a 30 milioni di franchi. Si aggiungono le spese per le prestazioni dell'assicurazioni infortuni e le indennità giornaliere di malattia. L'incidenza totale dei sinistri in relazione ai premi incassati è passata dal 70,4% del 2009 al 73,8% l'anno passato, scrive Allianz Suisse in una nota. Nel complesso la combined ratio - ossia il rapporto tra i costi dei sinistri e altre spese rispetto ai premi - si è attestata al 95,6% (2009: 93,1%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS