Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli utili di Allianz Suisse sono calati del 3,9% a 75,6 milioni di franchi nel primo trimestre del 2015. Ciò è dovuto alla decisione della filiale del gigante tedesco dell'assicurazione di rinforzare le riserve.

Il provvedimento è stato adottato per fronteggiare la decisione della Banca nazionale svizzera (BNS) di abolire il tasso minimo di cambio franco-euro e per la debolezza dei tassi. "Rinforzando le riserve d'interessi inviamo un segnale forte e mostriamo che andiamo verso più sicurezza", ha affermato il CEO di Allianz Suisse Severin Moser, citato in una nota pubblicata oggi.

Il risultato operativo si è indebolito del 6,1% portandosi a 93 milioni di franchi. I premi incassati lordi sono invece aumentati dello 0,7% a 2,33 miliardi di franchi rispetto all'analogo periodo precedente.

Nel ramo non vita, il volume dei premi è sceso dello 0,7% a 1,15 miliardi di franchi. Ciò è dovuto principalmente ad effetti tecnici temporanei.

Per quanto riguarda il ramo Vita, i premi sono avanzati del 2,1%, a 1,19 miliardi di franchi, grazie agli affari nel comparto Vita collettiva (+2,3% a 1,09 miliardi). Questo settore deve far i conti con la decisione della BNS "che pone in particolare gli assicuratori vita davanti a grosse sfide in seguito al livello storico basso e durevole dei tassi d'interesse", aggiunge la nota.

Il combined ratio (rapporto spese+sinistri/premi) è rimasto praticamente invariato malgrado la tempesta "Niklas" che alla fine di marzo ha colpito l'Europa interessando anche la Svizzera. È stato dell'89,3%, contro l'89,1% dello stesso periodo dell'anno precedente.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS