Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'alpinista ginevrino Stéphane Schaffter è morto venerdì scorso durante una spedizione nella regione indiana dello Zanskar, nell'Himalaya.

L'esperto scalatore è stato trascinato dalle acque di un torrente che stava tentando di attraversare, indica un comunicato diffuso dai partecipanti al viaggio.

La spedizione stava volgendo al termine, un magnifico trekking, non ci restava che rientrare, si legge nella nota. Schaffter, nato nel 1953, stava camminando da solo al momento dell'incidente.

Guida di alta montagna, reputato per le sue conoscenze dell'Himalaya, stava accompagnando una spedizione per commemorare i 150 anni della sezione ginevrina del Club alpino svizzero. Dopo aver conquistato le principali vette delle Alpi, nella sua carriera aveva scalato in particolare il K2 senza ausilio di ossigeno, l'Everest e il Shisha Pangma.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS