Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEUCHÂTEL - Alpiq, la società elettrica nata dalla fusione fra Atel ed EOS, ha fatto segnare un calo dell'utile netto del 10,4% - a 293 milioni di franchi - nel primo semestre dell'anno rispetto allo stesso periodo del 2009. Il fatturato è regredito dello 0,8% a 7,04 miliardi di franchi.
L'utile operativo (Ebit) si è contratto del 4,6% a 482 milioni di franchi. Questi dati soddisfano comunque la società, che ritiene di aver realizzato un risultato soddisfacente tenuto conto del "difficile contesto", indica una nota odierna del gruppo con sede a Neuchâtel.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS