Navigation

Alto consiglio, Haftar ha dichiarato un golpe

Il generale Khalifa Haftar (foto d'archivio) KEYSTONE/EPA/YANNIS KOLESIDIS sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 28 aprile 2020 - 13:35
(Keystone-ATS)

"Le dichiarazioni di Khalifa Haftar, che rappresentano un colpo di Stato contro la via democratica, non sono nuove ma sono una prosecuzione dei suoi falliti putsch e servono a coprire le sue ripetute sconfitte".

Lo ha affermato in una dichiarazione l'Alto Consiglio di Stato libico (Hsc), una sorta di senato insediato a Tripoli, riferendosi al discorso pronunciato ieri sera dall'uomo forte della Cirenaica dichiarando di aver ricevuto un "mandato popolare" per governare la Libia.

L'Hsc, detto anche "Consiglio Supremo dello Stato" rappresentando un contrappeso politico tripolino al Parlamento (Hor) ormai spaccato in due tronconi a Tobruk e nella capitale, ha pubblicato la dichiarazione sul proprio account Facebook.

Il Consiglio fra l'altro conferma il proprio "attaccamento all'accordo politico inter-libico", "si appella" ai parlamentari "a riunirsi per la ripresa del dialogo politico".

Questo 'senato' libico dichiara inoltre "la necessità di annientare il piano di putsch militare e di confermare che l'unico mezzo di governare la Libia passa per le elezioni".

L'Hsc fra l'altro si appella anche "alla comunità internazionale con l'Onu alla sua testa" ad "assumersi le proprie responsabilità politiche e morali e a respingere questa assurdità che il criminale di guerra " Haftar "sta compiendo".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.