Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Al lavoro nel centro Amazon di Bad Hersfeld, in Germania.

KEYSTONE/AP/JENS MEYER

(sda-ats)

Amazon sfida i supermercati. Il colosso si appresta a lanciare una nuova serie di marchi propri che vanno dal cibo ai detergenti. L'annuncio effettuato ieri non scuote il titolo Amazon in borsa, che ha chiuso invariato a 710,66 dollari.

I nuovi marchi esordiranno nei prossimi giorni, e saranno specializzati nella vendita di vari prodotti, inclusi spezie, tè, caffè, alimenti per bambini e vitamine, ma anche pannolini e detergenti per la lavatrice.

Secondo indiscrezioni riportate dal Wall Street Journal, Amazon lavora a suoi possibili marchi da diverso tempo, visto anche il successo ottenuto. I consumatori hanno infatti accolto positivamente le iniziative per lanciare marchi privati, ritenuti in molti casi anche di qualità superiore rispetto ai tradizionali.

I marchi appartenenti a singole catene o singoli negozi hanno realizzato vendite per 118,4 miliardi di dollari negli Stati Uniti lo scorso anno. E Amazon è ben posizionata per affermarsi: i marchi privati hanno margini di profitti più alti perché chi li produce risparmia sul marketing e sullo sviluppo del marchio stesso. Amazon con l'importante quantità di dati raccolti è in grado di predire quali prodotti venderanno meglio di altri.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS