Navigation

Amazzonia: a gennaio allarme deforestazione a livello record

Stanno pericolosamente crescendo le aree della foresta a rischio deforestazione. KEYSTONE/AP/LEO CORREA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 08 febbraio 2020 - 08:40
(Keystone-ATS)

Durante lo scorso mese di gennaio le aree dell'Amazzonia in allarme deforestazione hanno raggiunto il loro livello record: 284,27 chilometri quadrati.

Lo riportano i dati del sistema satellitare di monitoraggio in tempo reale (Deter-B) dell'Istituto di ricerche spaziali del Brasile (Inpe).

Comparato con lo stesso mese del 2019, quando le aree a rischio arrivano a 136,21 km quadri, il dato mostra un aumento del 108%, e conferma la tendenza alla crescita registrata durante tutto lo scorso anno, con un incremento dell'85% delle aree amazzoniche in pericolo di deforestazione.

Quello di gennaio è un aumento preoccupante, ha commentato Carlos Nobre, climatologo dell'Università di San Paolo, al sito news della Globo, "perché indica che i fattori che hanno portato all'aumento della deforestazione nel 2019 continuano ad essere molto attivi".

"È ora di lanciare una azione efficace e globale di fiscalizzazione e contenimento delle attività illegali nell'Amazzonia", ha sottolineato lo scienziato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.