Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Amnesty International sostiene la revisione della Legge sull'asilo, sulla quale il popolo svizzero è chiamato ad esprimersi il prossimo 5 giugno.

L'organizzazione ritiene che - nonostante i nuovi inasprimenti - la modifica della legislazione adottata dal Parlamento porti più vantaggi che inconvenienti.

"La revisione prevede un'assistenza legale gratuita, l'accesso obbligatorio alla scolarizzazione per i bambini e l'obbligo legale di prendere in considerazione i bisogni molto particolari di minori non accompagnati, di famiglie con bambini e di persone che necessitano di attenzioni particolari", scrive Amnesty in una nota odierna. Per questo la sezione svizzera invita a pronunciare un "sì" critico alla modifica legislativa.

"In futuro continueremo a monitorare la qualità dell'assistenza legale e a garantire che la società civile possa continuare ad avere accesso ai centri federali per i richiedenti asilo", ha dichiarato la direttrice della sezione svizzera di Amnesty International Manon Schick citata nel comunicato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS