Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Per il "no" all'acquisto dei caccia Gripen è stato determinante il comportamento alle urne dall'area di centro. Secondo l'analisi VOX pubblicata oggi, il 50% di questo elettorato ha respinto la proposta in votazione il 18 maggio scorso, andando a rafforzare il voto contrario della sinistra. Anche una parte considerevole di persone con atteggiamento positivo nei confronti dell'esercito si è espresso contro l'acquisto dei 22 Gripen. Grande sostegno al testo è arrivato invece dai simpatizzanti dell'UDC: quattro su cinque (81%) hanno detto "sì".

Insieme agli elettori della sinistra, che hanno chiaramente bocciato la legge federale relativa al fondo per l'acquisto del velivolo da combattimento svedese, ha affondato il testo il 50% dei simpatizzanti di centro. La posizione divergente di metà di questo elettorato rispetto alle raccomandazioni delle direzioni dei partiti di quest'area ha contribuito al 53,4% di"no" espresso nelle urne, sottolineano l'istituto demoscopico gfs.bern e l'Istituto di scienze politiche dell'università di Zurigo.

Contrariamente a votazioni precedenti relative all'esercito, come l'iniziativa che chiedeva l'abolizione del servizio militare obbligatorio, quasi nessuno ha considerato la votazione sull'acquisto dei Gripen come una questione di principio contro l'esercito, rileva l'analisi VOX.

Anche i favorevoli a un esercito forte non hanno sostenuto ciecamente l'acquisto dei Gripen: quasi un quarto di loro (24%) ha respinto la proposta. L'acquisto dei caccia svedesi non è stato evidentemente considerato quale presupposto convincente per il mantenimento di forze armate efficaci, viene sottolineato.

Le ragioni che hanno portato i votanti a rifiutare i Gripen sono diverse, continua l'analisi VOX. Un terzo (33%) era dell'opinione che i costi previsti di 3 miliardi di franchi fossero troppo elevati o che il denaro potesse essere utilizzato in modo più adeguato. A questo "no"si aggiunge il rifiuto di chi non era d'accordo con il tipo di velivolo (13%) , di chi fondamentalmente si oppone all'esercito (9%) e di chi chiede un nuovo orientamento generale dell'esercito (13%). Inoltre, secondo l'analisi VOX , per il 6% il "no" è stato motivato dalla cattiva gestione della campagna dei favorevoli.

A favore dei caccia svedesi si sono espressi più gli uomini (53%) delle donne (42%) e tra gli uomini la percentuale di "sì" è stata chiaramente più elevata tra coloro che hanno fatto parte o fanno parte dell'esercito.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS