Navigation

Anche FFS potrebbero chiedere lavoro ridotto

I treni sono fermi sui binari morti. KEYSTONE/ENNIO LEANZA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 29 marzo 2020 - 09:55
(Keystone-ATS)

Come molte altre aziende in Svizzera, anche le FFS stanno valutando la possibilità di passare in regime di disoccupazione parziale.

"Attualmente stiamo verificando con le autorità federali competenti se le FFS possono richiedere il lavoro ridotto", afferma un portavoce citato dalla NZZ am Sonntag. L'addetto stampa non ha però voluto precisare quali aree di attività siano interessate, all'interno dell'impresa con oltre 32'000 dipendenti.

Le FFS hanno ulteriormente ridotto la loro offerta negli ultimi giorni. Il numero di treni che circolano è nettamente inferiore a quello previsto nell'esercizio regolare.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.