Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Per il terzo fine settimana di fila, i vacanzieri diretti a sud in automobile hanno dovuto armarsi di pazienza prima di poter attraversare le Alpi. Già alle 07.00 del mattino, al portale nord della galleria autostradale del San Gottardo si era formata una colonna di 15 km, riassorbitasi a poco a poco nel corso della giornata. In serata il serpentone di auto si era ridotto a 2km.

L'ingorgo è imputabile all'inizio delle vacanze in diversi Länder tedeschi come anche in Olanda. Nel maggior momento di afflusso, ha indicato oggi il Touring Club svizzero sul suo sito web, i viaggiatori hanno dovuto attendere in media tre ore prima di poter imboccare il tunnel.

Giunti a Chiasso, gli automobilisti hanno dovuto ancora mettersi in fila prima di superare il confine con l'Italia. In direzione contraria, oggi tra Quinto e Airolo si è formata una coda di 4km.

Tra i percorsi alternativi, la centrale d'informazione stradale Viasuisse consiglia i passi sulle Alpi bernesi e vallesane. Sussiste pure la possibilità di caricare l'auto sul treno navetta del Lötschberg: una volta a Goppenstein (VS), è possibile raggiungere l'Italia via il passo del Sempione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS