Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ANDERMATT UR - L'investitore egiziano Samih Sawiris ha posato questa sera la prima pietra del suo megaprogetto turistico ad Andermatt. Nella nuova destinazione turistica urana, che dovrebbe essere inaugurata nell'inverno 2013/1014, saranno investiti più di un miliardo di franchi.
La cerimonia che ha dato il via alla fase di costruzione vera e propria è iniziata alle 18.00. La prima pietra - che in realtà era una scatola in plexiglas contenente diversi quotidiani svizzeri di oggi e un set di posate del vecchio hotel Bellevue - è stata ricoperta di calcestruzzo dal miliardario egiziano nelle fondamenta di quello che diventerà il nuovo albergo a cinque stelle "Chedi".
"La progettazione è importante, ma ciò che più mi dà soddisfazione è quando entrano in azione le betoniere", ha dichiarato Sawiris. I festeggiamenti sono quindi continuati con una grigliata alla quale era invitata la popolazione della regione.
Una volta terminata, la nuova stazione turistica "Andermatt Swiss Alps" conterà sei alberghi, per un totale di 844 camere, 42 edifici con complessivi 490 appartamenti, nonché 20 ville. Si aggiungeranno posteggi per 2000 veicoli, un centro per lo sport e il tempo libero, una sala per congressi e concerti per 600 persone e una superficie commerciale di 35'000 metri quadrati.
Ad Andermatt sono stati aperti nel corso di quest'anno tre cantieri: quello dell'albergo "Chedi", quello del centro infrastrutturale "Podium" e quello per un campo da golf con 18 buche. Fino alla fine d'agosto sono già state assegnate commesse per 40 milioni di franchi.
Stando ad una nota, fino ad oggi sono già stati venduti 11 appartamenti in due edifici esterni e altri 11 all'interno dell'hotel Chedi. In giugno Sawiris aveva annunciato che per la vendita sarebbe stata data in un primo tempo la precedenza agli acquirenti svizzeri. La vendita sui mercati principali, ossia la Germania, l'Italia e la Gran Bretagna, inizierà invece in autunno.
Il progetto prevede pure la ristrutturazione della stazione ferroviaria di Andermatt, che sarà realizzata in collaborazione con la Matterhorn Gotthard Bahn (MGB). Anche le stazioni di sci di Andermatt (UR) e Sedrun (GR) saranno riorganizzate e ammodernate.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS