Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nel terzo trimestre la domanda di manodopera è cresciuta in tutta la Svizzera: le offerte di lavoro sono aumentate del 6,1% rispetto allo stesso periodo del 2016. Soprattutto nell'informatica, nell'industria e nei trasporti erano ricercati professionisti.

Secondo l'Adecco Swiss Job Market Index, calcolato dal Servizio di monitoraggio del mercato del lavoro dell'Università di Zurigo e pubblicato oggi, esistono tuttavia differenze regionali: la progressione più forte degli annunci di lavoro è stata registrata nella regione del Lago Lemano (+20%) e nella Svizzera orientale (+19,1%). La Svizzera nordoccidentale segna un +9,6%, il Ticino un +8,8%, l'Espace Mittelland un +7,3% e Zurigo un +2,9%.

Rispetto al secondo trimestre la regione lemanica mostra però una contrazione del 9,2%. In rialzo invece la Svizzera nordoccidentale (+16,8%), il Ticino (+16,1%), la Svizzera orientale (+10,3%), Zurigo (+9,2%) e L'Espace Mittelland (+7,3%).

La domanda di informatici è salita del 73,5% su base annua; per gli autori dello studio si tratta di "un chiaro segno che la Svizzera sta avanzando in termini di automazione e digitalizzazione". Anche il numero di posti di lavoro offerti nel settore dell'industria e dei trasporti è aumentato notevolmente con un +26,5%; tale incremento è dovuto principalmente a un aumento della domanda nell'industria. Pure per le professioni in ambito tecnico e delle scienze naturali si è potuto osservare un incremento della richiesta di personale (+16,2%). Nel commercio e vendita risulta un +11,5%.

Il numero di posti di lavoro offerti nei settori management e organizzazione è, invece, diminuito del 38,7% rispetto all'anno scorso. È calata anche la richiesta di personale nei settori ufficio e amministrazione (-21,5%) e finanza e fiduciaria (-11,9%).

Stando a un'indagine supplementare svolta dal Servizio di monitoraggio, nel mese di giugno la percentuale delle imprese con posti vacanti in tutta la Svizzera raggiunge il 9%, mentre è minore in Ticino (circa il 7%).

Il numero dei posti disponibili per azienda è notevolmente minore in Ticino rispetto alle altre regioni del paese, viene spiegato. Inoltre, in tutta la Svizzera vengono pubblicati quasi tre quarti dei posti di lavoro disponibili, mentre in Ticino viene offerto circa un quarto dei posti vacanti.

"È interessante notare come le imprese ticinesi, molto più spesso delle altre regioni svizzere, non pubblichino offerte di posti disponibili ma cerchino personale soprattutto attraverso i loro network", aggiunge Nicole Burth, CEO di Adecco Svizzera.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS