Navigation

Antartide: naufragio peschereccio, no speranze per dispersi

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 dicembre 2010 - 08:12
(Keystone-ATS)

SYDNEY - Gli armatori del peschereccio sudcoreano di 58 metri naufragato oggi nell'Oceano antartico hanno perduto ogni speranza per i 17 marinai dati per dispersi, portando il probabile bilancio dell'incidente sale a 23 morti. L'autorità marittima neozelandese ha intanto ridotto le ricerche.
"Riteniamo che non sia stato possibile sopravvivere a causa del tempo trascorso e della temperatura dell'acqua", ha detto a Radio New Zealand un portavoce della Insung Corporation.
Secondo il Centro neozelandese di coordinamento salvataggi conferma che 20 sopravvissuti sono stati tratti in salvo e sono a brodo di un peschereccio cinese insieme ai corpi di cinque deceduti. L'equipaggio a bordo comprendeva 8 coreani, 8 cinesi, 11 indonesiani, 11 vietnamiti, 3 filippini e un russo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?