Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una nave russa è da quasi quattro giorni prigioniera dei ghiacci al largo dell'Antartide. L'equipaggio è in attesa di una rompighiaccio cinese, che dovrebbe giungere in loro soccorso stasera.

La MV Akademik Shokalskiy, con 74 persone a bordo, tra scienziati e turisti, è da martedì scorso bloccata a un centinaio di miglia dalla base francese Dumont D'Urville. La nave ha affrontato forti venti e visibilità limitata, ha riferito l'Australian Maritime Safety Authority, che coordina gli aiuti.

Intanto, tre navi rompighiaccio hanno deviato la loro rotta per andare in soccorso della nave russa. E la nave cinese Snow Dragon dovrebbe arrivare questa sera.

La MV Akademik Shokalskiy navigava in una zona dove le barche possono normalmente viaggiare in questo periodo dell'anno, ma un improvviso cambiamento delle condizioni meteo ha spinto la nave verso i ghiacci, ha spiegato alla radio australiana ABC, Chris Fogwill, uno degli scienziati a bordo. "Poi, la nave è stata investita da una bufera di neve. Ma ora inizia ad andare meglio, e pensiamo che il vento stia perdendo forza" e ha aggiunto "noi siamo in buone condizioni".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS