Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Apple a sorpresa batte le previsioni degli analisti che stimavano il primo calo delle entrate anno su anno dopo 11 anni, e mette a segno nel secondo trimestre del 2014 ricavi per 45,6 miliardi di dollari. Le previsioni erano di 43,5 miliardi.

Bene anche l'utile netto della casa di Cupertino balzato del 7,1% a 10,2 miliardi di dollari, rispetto ai 9,07 miliardi previsti.

Apple ha quindi annunciato un piano di frazionamento azionario: ogni azionista avrà, senza sborsare alcuna cifra, sette nuove azioni per ogni azione posseduta. Il numero uno della casa di Cupertino, Tim Cook, ha inoltre annunciato che espanderà il programma di 'buy back' per altri 30 miliardi di dollari.

Apple ha comunicato infine di aver venduto nel secondo trimestre 43,7 milioni di iPhone, molto al di sopra delle previsioni, e 4,1 milioni di iMac. Meno bene la vendita degli iPad: solo 16,35 milioni rispetto ai 19,8 milioni previsti.

SDA-ATS