Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

PARIGI - Due vulnerabilità presenti nel sistema operativo iOS di Apple posso essere sfruttate dagli hacker per "assumere in remoto il controllo competo" di iPhone, iPad e iPod.
A lanciare l'ultimo allarme sugli apparecchi della Mela è la società francese di sicurezza informatica Vupen, che classifica le falle come "critiche".
Le vulnerabilità, spiegano gli esperti, sono le stesse sfruttate dal sito jailbreakme.com, che mette a disposizione un file con cui "sproteggere" i dispositivi Apple e poter quindi installare applicazioni non autorizzate dalla casa di Cupertino.
Il "jailbreak", definito "un gran bel lavoro" dall'analista Charlie Miller della società di sicurezza informatica F-Secure, è stato creato dall'hacker "Comex", che assicura già di conoscere il modo per sbloccare iPhone e iPad anche una volta che Apple avrà riparato le falle attuali.
Per contrastare il problema, intanto, l'azienda di Steve Jobs sta accelerando i passaggi per il rilascio della nuova versione del sistema operativo, la 4.1 (attualmente è in distribuzione l'aggiornamento alla versione 4.0.1), che presumibilmente risolverà le vulnerabilità. In nottata è stata infatti rilasciata la terza beta di iOS 4.1, in anticipo di una settimana rispetto ai ritmi di solito seguiti dalla compagnia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS