"Tutte le società devono pagare la loro giusta quota di tassazione nei Paesi dove realizzano i loro profitti". Lo ha ribadito il presidente della Commissione Ue, Jean Claude Juncker.

Juncker si è espresso nel briefing prima dell'inizio dei lavori del G20 ricordando l'intervento della Commissione la scorsa settimana sulla Apple.

"Le nostre regole sugli aiuti di Stato sono sempre state chiare: le autorità nazionali non posso dare benefici fiscali ad alcune società e ad altre no. Questa è la linea rossa che la Commissione ha sempre lavorato per difendere. Applichiamo queste regole senza discriminazioni e in modo neutrale".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.