Navigation

Apple produce anche in Vietnam per tensioni Usa-Cina

Apple vuole prendere le distanze dalla Cina. KEYSTONE/EPA/Andre Pichette sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 22 maggio 2020 - 19:00
(Keystone-ATS)

Apple avrebbe chiesto ai partner asiatici che costruiscono l'iPhone di spostare parte della produzione dalla Cina al Vietnam e all'India. Lo riferisce il quotidiano taiwanese DigiTimes citando fonti interne all'industria.

La mossa punterebbe a diversificare i luoghi di produzione, anche alla luce delle crescenti tensioni tra Stati Uniti e Cina.

Il Vietnam sembra essere il paese scelto da Apple anche per produrre parte degli auricolari AirPods. A darne notizia è stato due settimane fa il quotidiano giapponese Nikkei, secondo cui la produzione degli AirPods in Vietnam sarebbe iniziata a marzo. La conferma è arrivata negli ultimi giorni da alcuni utenti che su Twitter e forum specializzati hanno mostrato gli AirPods Pro acquistati con la scritta "assemblato in Vietnam".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.