Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Pur iniziando e finendo freddo e umido, aprile è stato globalmente soleggiato e mite al nord della Alpi: la temperatura è risultata di 1,4 gradi superiore alla media degli anni dal 1981 al 2010, secondo l'Ufficio federale di meteorologia e climatologia MeteoSvizzera.

Alla metà del mese la colonnina di mercurio ha perfino superato i 25 gradi sull'altipiano. Il picco, di 27 gradi, è però stato raggiunto a Basilea.

L'inizio del mese è stato freddo e umido, con anche alcune gelate il 5 di aprile, poi la bise ha reso le giornate più soleggiate e le notti chiare con freddo pungente. Malgrado il sole, le temperature medie giornaliere sono risultate, a seconda delle regioni, da tre a cinque gradi sotto la norma pluriennale; nelle zone di montagna perfino da cinque ad oltre sette gradi in meno.

Poi, andando verso la metà del mese, le medie giornaliere si sono portate da quattro a sei gradi oltre la norma; in montagna e al sud delle Alpi sono state addirittura da cinque a nove gradi superiori alla media a lungo termine. A partire dal 20 di aprile, la norma è stata superata di tre-quattro gradi, puntualmente di cinque-sette.

Mentre al sud non ci sono praticamente state precipitazioni, al nord si ricordano i forti temporali del 27 aprile; nel Laufental perfino con chicchi di grandine delle dimensioni di una pallina da golf.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS