Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un serbo di 52 anni è stato accoltellato e ferito mortalmente ieri sera a Heiden, nel canton Appenzello Esterno, durante un diverbio. L'uomo è spirato all'ospedale. Un kosovaro 49enne è stato arrestato dopo essersi autodenunciato, indica oggi la polizia cantonale.

La lite conclusasi tragicamente è avvenuta poco dopo le 18.00 vicino alla scuola e ha visto opporsi "due gruppi di persone". La polizia presume che all'origine del diverbio sia stata una festa calcistica svoltasi sabato sera nella località appenzellese.

Secondo quanto riporta il "Blick" online citando informazioni raccolte "nell'ambiente dell'FC Heiden", durante la festa al locale Kursaal in vista dell'inizio del girone primaverile si sarebbero azzuffati un figlio del serbo e un figlio del kosovaro. I due si sarebbero poi dati appuntamento per il giorno dopo davanti alla scuola per un "colloquio chiarificatore". All'incontro si sono presentati anche i rispettivi padri. Improvvisamente il genitore kosovaro avrebbe estratto il coltello e colpito l'omologo serbo.

La polizia non è stata in grado per il momento di confermare queste informazioni. Il portavoce Marcel Wehrlin, interpellato dall'ats, si è limitato a dire che i due ragazzi hanno avuto un ruolo nella vicenda.

L'accoltellatore si è autodenunciato alla polizia per telefono ed è stato arrestato nel luogo di domicilio. Lì è stata trovata anche l'arma presunta del delitto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS