Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Oltre 30 milioni di elettori argentini sono chiamati oggi a partecipare nelle elezioni legislative parziali per rinnovare la metà dei seggi della Camera dei Deputati (127) e un terzo di quelli del Senato (24), in un test elettorale cruciale per la maggioranza che appoggia il governo di Cristina Fernandez de Kirchner, a metà del suo secondo mandato presidenziale.

Trattandosi di elezioni parziali, nelle quali il settore progovernativo pone in lizza solo un terzo dei seggi che controlla, non ci si attende a un capovolgimento delle maggioranze nelle due camere del Parlamento, ma se si ripetesse il risultato delle primarie dello scorso agosto si confermerebbe come impossibile una maggioranza speciale per ottenere la riforma costituzionale che permetterebbe a Kirchner di postularsi per un terzo mandato consecutivo.

La sfida cruciale si gioca nella provincia di Buenos Aires - la più estesa del paese, e dove vive poco meno del 40% della popolazione nazionale - dove Sergio Mass, ex capo di gabinetto presidenziale passato all'opposizione, affronta il progovernativo Martin Insaurralde con l'obiettivo di approfondire la vittoria per 6 punti ottenuta nelle primarie e posizionarsi come precandidato del peronismo dissidente per le presidenziali del 2015.

Le urne rimarranno aperte fino alle 18 locali (le 23 in Svizzera).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS