Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un giudice in Argentina ha ordinato l'esumazione dei resti dell'ex pilota di Formula 1 Juan Manuel Fangio (1911-1995) per cercare di determinare la paternità di due uomini sulla settantina che sostengono di essere i suoi figli.

Secondo quanto riporta la Bbc online, il giudice ha ordinato il prelievo di Dna dai resti di Fangio, che negli anni Cinquanta è stato cinque volte campione di mondo.

Fangio non si è mai sposato e all'anagrafe non risulta che abbia mai avuto figli, ma secondo i suoi biografi ha avuto una relazione con una donna durata 20 anni.

Azioni legali separate per il riconoscimento di paternità sono state avviate dal figlio della donna, Oscar Espinosa, che ha partecipato per un breve periodo alle gare di Formula 3 ed era conosciuto negli ambienti sportivi come "Cancho" Fangio, e da un altro uomo, Ruben Vazquez.

Quest'ultimo ha spiegato di non avere alcun interesse finanziario: "voglio solo che mi venga riconosciuto il cognome di Fangio", ha detto. Juan Manuel Fangio ha lasciato tutti i suoi beni ad una fondazione e ad un museo che porta il suo nome.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS