Navigation

Argentina: morte Quino, governo decreta giornata di lutto

Il governo argentino ha decretato una giornata nazionale di lutto per la morte del vignettista e padre della graffiante bambina Mafalda, Joaquín Lavado, meglio conosciuto come Quino (foto d'archivio) KEYSTONE/AP/Dario Lopez-Mills sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 02 ottobre 2020 - 08:53
(Keystone-ATS)

Il governo dell'Argentina ha decretato una giornata nazionale di lutto per la morte a Mendoza, il 30 settembre, del vignettista e padre della graffiante bambina Mafalda, Joaquín Lavado, meglio conosciuto come Quino. Lo riferisce l'agenzia di stampa Telam.

Con un decreto pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, il presidente Alberto Fernández ha dichiarato la giornata di lutto e disposto che la bandiera nazionale sia posta a mezz'asta in tutti gli edifici pubblici.

Nella motivazione si sottolinea che Quino è "una figura di grande rilievo nel nostro Paese e nel mondo, per il suo impegno sociale, umanista e culturale, che per molti anni ha lavorato come vignettista, sceneggiatore, disegnatore ed umorista grafico, trasformandosi in un artista integrale".

Il decreto sostiene poi che "Mafalda, la sua principale creazione, è un personaggio iconico della cultura argentina, che con la sua osservazione di bambina stimola la riflessione sui problemi che riguardano tutta l'umanità e l'intero pianeta, senza perdere di vista la sua appartenenza locale".

E conclude: "L'umanesimo e i valori promossi (da Mafalda), come il rispetto della vita, i diritti umani e la pace, non solo sono tutt'oggi vigenti, ma assumono permanentemente un nuovo significato dando alle sue creazioni un valore di incontro e di unità fra argentini e argentine".

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.