Navigation

Argentina riconosce Palestina come stato indipendente

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 dicembre 2010 - 18:13
(Keystone-ATS)

BUENOS AIRES - Il governo argentino ha riconosciuto la Palestina come stato indipendente, con le frontiere fissate nel 1967. Lo ha annunciato oggi il ministro degli esteri Hector Timerman, precisando che la presidente Cristina Fernandez de Kirchner ha inviato una lettera in tal senso al collega palestinese Abu Mazen (Mahmud Abbas).
Lo scorso 3 dicembre anche il governo brasiliano del presidente Luiz Inacio Lula da Silva aveva annunciato una decisione analoga. In questo modo sono ormai otto i Paesi dell'America Latina che riconoscono lo Stato di Palestina: oltre ad Argentina e Brasile, in precedenza lo hanno fatto Bolivia, Costa Rica, Cuba, Nicaragua, Venezuela e Uruguay.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.