Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un avvocato argoviese, ed ex giudice del tribunale di commercio, è finito sotto inchiesta perché accusato di essersi intascato 1,5 milioni di franchi che gli erano stati affidati nella sua veste di gestore patrimoniale. L'ipotesi di reato formulata dal ministero pubblico è di appropriazione indebita, falsità in documenti e riciclaggio.

Stando agli inquirenti, il legale, di 55 anni, ha utilizzato per scopi personali fondi che gestiva nell'ambito delle sue attività di amministratore fiduciario, immobiliare ed esecutore testamentario. Nei suoi confronti sono state presentate una trentina di denunce.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS