Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le guardie di confine hanno arrestato un 26enne che a Castasegna (GR) tentava di attraversare il confine verso l'Italia con varie armi, tra cui una pistola carica, e stupefacenti a bordo di un'automobile con targhe rubate. Il giovane è stato consegnato alla polizia cantonale grigionese.

Lo indica oggi un comunicato della Regione guardie di confine III (cui compete la frontiera nazionale dei Cantoni Grigioni e San Gallo). I fatti risalgono a quattordici giorni or sono, ma non hanno potuto essere comunicati prima, ha detto all'ats il portavoce Andrea Schmid, precisando che l'arrestato è di nazionalità svizzera.

Le guardie hanno sequestrato la pistola, di calibro 7,65, munizioni di riserva, vari coltelli e un modesto quantitativo di stupefacenti. Contattata dall'ats, la polizia retica non è stata in grado di fornire informazioni sullo stato delle indagini.

La vettura, ricercata dalla polizia, è stata notata da una guardia di confine in congedo. Quest'ultima ha avvertito i colleghi in servizio alla dogana di Castasegna, che hanno proceduto ai controlli e all'arresto.

SDA-ATS