Navigation

Arrestato ex impiegato Hyposwiss Private Bank

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 febbraio 2012 - 13:06
(Keystone-ATS)

Il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) ha arrestato un ex collaboratore della banca Hyposwiss Private Bank sospettato di spionaggio economico e violazione del segreto bancario. L'uomo è in detenzione preventiva dalla metà di febbraio, ha indicato all'ats la portavoce del MPC Jeannette Balmer, confermando una notizia pubblicata dal servizio on-line dell'"Handelszeitung".

L'ex bancario è stato fermato in seguito ad una denuncia di uno studio legale al quale l'uomo aveva proposto l'acquisto di dati confidenziali riguardanti i clienti della banca.

L'inchiesta è stata avviata lo scorso 19 gennaio. Il sospetto è stato arrestato il 16 di febbraio, "ed è tutt'ora in carcere a causa del pericolo di collusione", ha spiegato Balmer.

L'arrestato lavorava per la banca Hyposwiss quale collaboratore esterno. Simon Netzle, portavoce della banca cantonale di San Gallo che controlla Hyposwiss, non ha rilasciato dichiarazioni.

Hyposwiss era salita alla ribalta della cronaca l'anno scorso in seguito ad accuse - poi non confermatesi - di riciclaggio. Tali accuse avevano portato alla partenza del CEO Hans Bodmer.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?