Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il primo aereo passeggeri cinese è uscito oggi dalla fabbrica di Shanghai della Commercial Aircraft Corporation of China (Comac) ed è stato presentato al pubblico.

Il C919 ha 168 posti, un solo corridoio e rappresenta un importante passo per sviluppare la aviazione civile cinese e per metterla in grado di competere con i grandi produttori occidentali come l'europea Airbus e l'americana Boeing.

"La produzione del primo aereo C919 rappresenta un' importante pietra miliare nello sviluppo dell' industria nazionale", ha dichiarato il presidente della compagnia Jin Zhuanglong. Il velivolo, che può' viaggiare per 5,555 chilometri, avrà' il suo primo test di volo nel 2016 ma severi test sono stati programmati per i prossimi tre anni. Secondo il quotidiano China Daily il primo volo potrebbe essere ulteriormente rimandato al 2017. "La nostra priorità - ha precisato Jin - è la sicurezza'. "I test riguarderanno il sistema di volo, quello di controllo e l' idraulica". Per i test, ha aggiunto, verranno usate "tutte le migliori risorse disponibili in Cina e all' estero".

Il C919 è lungo 39 metri ed è dipinto di bianco e verde chiaro. È stato interamente costruito in Cina ma si è avvalso della collaborazione di numerose multinazionali come l' americana General Electric e la francese Safran. L'agenzia Nuova Cina scrive che "almeno 30" imprese straniere hanno contribuito alla costruzione del velivolo, al quale hanno i tecnici della Comac hanno lavorato senza sosta per sette anni consecutivi. Secondo un comunicato diffuso dalla Comac, la compagnia ha già' ricevuto 517 ordini per il C919, quasi tutti da acquirenti cinesi. Tra gli stranieri, la thailandese Thai Airways ne ha ordinati dieci. La Comac ha in programma anche la produzione di velivolo più grande, il C929, che è già' in costruzione nell' ambito di una joint-venture con la russa United Aircraft Corporation.

Jin Zhuanglong non ha specificato l' entità degli investimenti che sono stati necessari per produrre il C919. Nuova Cina afferma che il mese scorso la Export-Import Bank of China ha assicurato che fornirà' alla Comac 7,9 miliardi di dollari da impiegare nel progetto senza precisare se altri istituzioni abbiano contribuito allo sforzo produttivo. Sia la Comac che la Export-Import Bank sono appartengono allo Stato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS