Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Secondo quanto riportato dall'agenzia italiana ANSA, un dipinto di inestimabile valore, attribuibile a Leonardo da Vinci, è stato sequestrato in Svizzera e consegnato alla Guardia di finanza di Pesaro e ai carabinieri del Nucleo tutela patrimonio artistico di Ancona. Il quadro era stato illecitamente trasferito.

I dettagli dell'operazione saranno presumibilmente illustrati oggi pomeriggio. Del dipinto si erano perse le tracce "per secoli", rivelano fonti investigative che non vogliono al momento fornire altri dettagli. Si sa soltanto che il quadro sarebbe stato commercializzato per "centinaia di milioni di euro".

Curiosamente, il ritrovamento della preziosa opera avviene proprio nel quarantennale del clamoroso furto a Palazzo Ducale di Urbino di tre capolavori della storia dell'arte - 'La Muta' di Raffaello, la 'Flagellazione' e la 'Madonna di Senigallia' di Piero della Francesca - rubati nella notte tra il 5 e il 6 febbraio 1975 e ritrovati il 23 marzo 1976 in un hotel di Locarno. I due episodi non hanno però alcun collegamento fra loro.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS