Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli artisti dei graffiti trascinano in tribunale chi li ha cancellati.

23 graffitari di 5Pointz, il complesso di edifici del Queens, a New York, conosciuto in tutto il mondo e divenuto la mecca internazionale dei murales, hanno fatto causa a Jerry Wolkoff, proprietario che nel 2013 ha fatto imbiancare i palazzi durante la notte, distruggendo così le loro opere.

Gli artisti - riporta il New York Times - hanno già incassato una prima vittoria lo scorso 31 marzo, quando il giudice Frederic Block della Federal District Court di Brooklyn ha stabilito che il caso poteva essere presentato davanti ad una giuria. E ora sperano che la vicenda possa diventare un caso di scuola: negli ultimi anni, infatti, artisti celebri come Banksy hanno acquisito sempre più importanza, e la street art è considerata con maggiore rispetto e valore. E se verrà riconosciuto che i graffiti sono opere d'arte, e come tali vanno protette, sarà una svolta cruciale.

Tra le prove presentate in tribunale ci sono anche gli articoli su 5Pointz, il complesso di edifici lungo Jackson Avenue a Long Island City, dove graffitari di New York ma anche del resto del mondo avevano realizzato le loro opere.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS