Il gruppo Ascom ha visto crescere il suo utile netto di quasi un terzo, a 11 milioni di franchi, nel primo semestre del 2015. Il fatturato del gruppo attivo nelle tecnologie per le telecomunicazioni con sede a Baar (ZG) è cresciuto del 4% su un anno a 202 milioni.

In moneta locale, le vendite registrano una progressione del 13%, ha indicato l'azienda pubblicando i risultati semestrali provvisori. La differenza riflette il rincaro del franco svizzero avvenuto nel periodo della revisione.

Le nuove commesse sono progredite del 4% a 210 milioni di franchi. A livello operativo (EBITDA), nel primo semestre il risultato è cresciuto del 23% fissandosi a 20,5 milioni, con un margine corrispondente del 10% (+1,4 punti percentuali).

Nel dettaglio, il fatturato è aumentato del 4,5% per l'unità Wireless Solution (comunicazioni senza fili), a 147,5 milioni di franchi, e del 3,5% per il settore Network Testing, specializzato nel controllo e l'ottimizzazione delle reti di telefonia mobile, a 55 milioni.

Per il futuro, Ascom si dice fiduciosa di poter realizzare gli obiettivi fissati per l'insieme del 2015. La crescita organica del giro d'affari è attesa tra il 3 e il 7%.

Ascom occupa 1600 persone a livello mondiale; un po' meno di 100 lavorano in Svizzera, ossia il 6% dei suoi effettivi.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.