Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il gruppo Ascom ha visto crescere il suo utile netto di quasi un terzo, a 11 milioni di franchi, nel primo semestre del 2015. Il fatturato del gruppo attivo nelle tecnologie per le telecomunicazioni con sede a Baar (ZG) è cresciuto del 4% su un anno a 202 milioni.

In moneta locale, le vendite registrano una progressione del 13%, ha indicato l'azienda pubblicando i risultati semestrali provvisori. La differenza riflette il rincaro del franco svizzero avvenuto nel periodo della revisione.

Le nuove commesse sono progredite del 4% a 210 milioni di franchi. A livello operativo (EBITDA), nel primo semestre il risultato è cresciuto del 23% fissandosi a 20,5 milioni, con un margine corrispondente del 10% (+1,4 punti percentuali).

Nel dettaglio, il fatturato è aumentato del 4,5% per l'unità Wireless Solution (comunicazioni senza fili), a 147,5 milioni di franchi, e del 3,5% per il settore Network Testing, specializzato nel controllo e l'ottimizzazione delle reti di telefonia mobile, a 55 milioni.

Per il futuro, Ascom si dice fiduciosa di poter realizzare gli obiettivi fissati per l'insieme del 2015. La crescita organica del giro d'affari è attesa tra il 3 e il 7%.

Ascom occupa 1600 persone a livello mondiale; un po' meno di 100 lavorano in Svizzera, ossia il 6% dei suoi effettivi.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS