Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli inquilini non devono pagare lo scotto della libera circolazione delle persone, che sta aggravando la penuria di alloggi, con conseguente aumento degli affitti.

L'Associazione Svizzera degli Inquilini (ASI), il Partito socialista (PS) e i Verdi chiedono dunque provvedimenti per far fronte a questa situazione, sollecitando il Consiglio federale. Altrimenti, minacciano di non sostenere l'estensione della libera circolazione alla Croazia.

L'ASI ha in particolare rivendicato una revisione del diritto d'affitto per limitare al 5% l'aumento della pigione iniziale, nonché modifiche in materia di pianificazione del territorio. Finora, tuttavia, "non è purtroppo stato varato alcun provvedimento sostenibile", ha deplorato oggi davanti alla stampa la consigliera nazionale Marina Carobbio (PS/TI), presidente dell'ASI.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS