Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Ungheria ha annunciato la sospensione unilaterale del regolamento di Dublino, che regola le domande di asilo nell'Unione europea.

Budapest ha motivato la decisione appellandosi alla "protezione degli interessi ungheresi". Se il regolamento fosse rispettato, secondo il governo ungherese ci sarebbero troppi richiedenti asilo nel paese.

"La barca è piena", ha dichiarato un portavoce del governo al quotidiano austriaco Die Presse, ricordando che dall'inizio dell'anno l'Ungheria affronta una ondata eccezionale di migranti irregolari, circa 60.000 persone, il che ne fa "il più sovraccarico tra i paesi membri dell'Ue".

La scorsa settimana Budapest aveva annunciato la costruzione di un muro di 175 chilometri lungo il confine con la Serbia, proprio per frenare l'ingresso di migranti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS