Navigation

Asilo: calo mensile delle domande, ma forte aumento annuo

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 ottobre 2012 - 11:45
(Keystone-ATS)

Sono state 7'830 le richieste d'asilo presentate in Svizzera nel terzo trimestre del 2012, in aumento del 7,6% rispetto ai tre mesi precedenti, e del 42% nel raffronto annuo. Da agosto a settembre si è invece registrato un calo del 19%. È quanto indica oggi l'Ufficio federale della migrazione (UFM).

L'Eritrea resta il principale Paese di provenienza (1'120 domande, -12,2%), seguita da Serbia (797 domande, +159,6%), Nigeria (721 domande, +7,0%), Macedonia (515 domande, +75,2%) e Tunisia (421 domande, -31,1%).

Le statistiche indicano che rispetto al terzo trimestre 2011, il numero delle partenze spontanee (1'780) è più che raddoppiato: si tratta in prevalenza di cittadini serbi, macedoni e bosniaci le cui domande d'asilo, dal 21 agosto, vengono sbrigate con procedura accelerata, ossia nell'arco di 48 ore.

L'UFM afferma inoltre che nei primi nove mesi 10'202 persone hanno lasciato la Svizzera per via aerea sotto sorveglianza delle autorità (3'725 nel terzo trimestre). Allo stato attuale risulta quindi già superato il numero di partenze registrato nell'intero 2011 (9'461). Le richieste evase da gennaio a settembre sono state 18'936, pari a un aumento del 34% su base annua.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?