Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In febbraio sono state presentate 2705 domande d'asilo in Svizzera: assai meno rispetto alle 3618 di gennaio, ma molte più delle 1424 registrate nello stesso periodo del 2015.

I principali paesi di provenienza sono stati l'Afghanistan con 651 domande (-573 mensile, +559 annuo), la Siria con 244 (-244, +89), l'Iraq con 221 e l'Eritrea con 181, informa un comunicato odierno della Segreteria di Stato della migrazione. L'autorità parla di un nuovo calo dei richiedenti l'asilo, a fronte però di una situazione sul fronte dei rifugiati in Europa e in Svizzera che rimane tesa.

Nel mese di febbraio sono state liquidate in prima istanza 2845 domande, di cui 1006 con una decisione di non entrata nel merito in virtù dell'Accordo Dublino, 583 con la concessione dell'asilo e 647 con l'ammissione provvisoria.

Nel mese in rassegna 920 persone hanno lasciato la Svizzera o ne sono state allontanate. Berna ha chiesto ad altri stati Dublino la presa in carico di 2150 persone. Dal canto suo la Confederazione ha ricevuto 304 domande in base alla procedura Dublino.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS