Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sono 28'631 le richieste d'asilo presentate in Svizzera lo scorso anno, in aumento del 27% rispetto al 2011. È quanto indica oggi l'Ufficio federale della migrazione.

I principali paesi di provenienza dei richiedenti l'asilo sono risultati l'Eritrea (con 4'407 domande), seguita da Nigeria (2'746), Tunisia (2'239), Serbia (1'889), Afghanistan (1'386) e Siria (1'229).

In totale sono state esaminate in prima istanza 24'941 richieste: in 2'507 casi le procedure si sono concluse con la concessione dell'asilo, contro i 3'711 dell'anno precedente (-32,4%), ciò che corrisponde a un tasso medio di riconoscimento dell'11,7%.

Gli stranieri ammessi in Svizzera a titolo provvisorio sono stati 2'060 (-32,9%). I cosiddetti NEM, ossia i casi di non entrata nel merito, sono risultati in progressione del 44,6% a un totale di 14'008.

L'Ufficio della migrazione indica inoltre che 4'637 richiedenti (+28%) sono stati rinviati in un altro stato firmatario degli accordi di Dublino: le persone trasferite dall'estero verso la Svizzera sono state 574. I rimpatri per via aerea hanno riguardato 13'801 persone, con un aumento del 45%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS