Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Più voli per l'espulsione di candidati all'asilo dagli aeroporti di Belp e Cointrin: in vista della conferenza nazionale sull'asilo prevista per domani i Cantoni di Berna e Ginevra si sono dichiarati disposti a sgravare Zurigo-Kloten.

Si dovrà poi esaminare se ciò sia possibile anche per Basilea, visto che l'aeroporto si trova in territorio francese. "È positivo che gli altri cantoni con aeroporti siano disposti a consentire più voli d'espulsione", ha dichiarato all'ats il consigliere di stato zurighese Mario Fehr (PS), confermando notizie apparse oggi sulla "SonntagsZeitung" e ieri sul giornale di Winterthur "Der Landbote".

Nel 2012 circa 13'800 persone sono state espulse a bordo di aerei. I due terzi erano candidati all'asilo la cui domanda era stata respinta. L'80% sono stati rimpatriati con voli in partenza da Zurigo. In futuro lo saranno il 70-75%.

Non si tratta solo di una questione di ripartizione dei voli, ma anche di finanziamento dell'organizzazione a terra, per la quale a Zurigo sono competenti 30 poliziotti.

"Nella futura ripartizione dei candidati all'asilo tra i cantoni si deve tener conto adeguatamente delle particolari prestazioni di Zurigo per tutta la Svizzera", afferma Fehr. Già il 12 dicembre scorso, il Canton Zurigo aveva chiesto di non essere penalizzato in occasione di una modifica dell'attuale sistema.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS