Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Asilo: richieste in calo in agosto, quasi la metà eritrei

In agosto sono state presentate in Svizzera 2515 richieste d’asilo, circa il 14% in meno rispetto alle 2911 di luglio. Poco meno della metà delle domande sono state depositate da eritrei, indica oggi in una nota l'Ufficio federale della migrazione (UFM).

Le richieste presentate il mese scorso da cittadini eritrei sono 1153, 327 in meno (-22%) rispetto a luglio. Nonostante questo calo, rappresentano pure sempre il 46% del totale. "Questa proporzione elevata va ricondotta in primis al fatto che anche nel mese di agosto gran parte delle persone giunte in Italia provenivano dell'Eritrea", scrive l'UFM.

Gli altri principali paesi di provenienza dei richiedenti asilo sono stati la Siria con 250 domande (+8%), lo Sri Lanka con 109 (-23%), la Somalia con 70 (-35%), la Nigeria con 69 (-18%), l'Afghanistan con 68 (+12%) e la Tunisia con 64 (+42%).

In agosto sono state evase in prima istanza 1980 richieste d'asilo, comprese 332 decisioni di non entrata nel merito Dublino; 453 domande sono sfociate in una decisione d'asilo positiva, pari a una quota di riconoscimento del 25%. Inoltre 662 persone sono state ammesse provvisoriamente. Soprattutto a causa del forte numero di nuove richieste, le domande in giacenza in prima istanza sono aumentate di 612 unità (ossia del 3,6% rispetto al mese precedente), passando a 17'406.

Sempre in agosto 601 richiedenti asilo hanno lasciato la Svizzera, ossia 133 (-18%) in meno rispetto a luglio. La Svizzera ha chiesto ad altri Stati Dublino la presa in carico di 1968 persone; 127 sono state trasferite nello Stato Dublino competente. Dal canto suo, la Svizzera ha ottenuto 328 domande di presa in carico in procedura Dublino; 69 persone sono state trasferite in Svizzera.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.