Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Svizzera accresce la pressione sull'Italia in materia di asilo e immigrazione. La consigliera federale Simonetta Sommaruga a metà settembre ha inviato una lettera alla Commissione europea in cui chiede che l'Italia rispetti pienamente i suoi obblighi nel quadro dell'accordo di Dublino e registri tutti coloro che fanno domanda d'asilo.

D'altro canto la ministra elvetica della giustizia lascia intendere che Berna potrebbe appoggiare l'Italia nel lavoro di registrazione, ha detto all'ats Lorenz Frischknecht, portavoce del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) commentando una notizia riportata dalla "NZZ am Sonntag".

Secondo il portavoce, nella lettera la Sommaruga ha fatto riferimento ad altri Stati europei che sono intervenuti per la stessa questione presso la Commissione UE. Gemania, Francia e Spagna si sono infatti dette preoccupate della situazione in Italia. In passato l'UE ha già chiesto all'Italia di non permettere che i richiedenti l'asilo non registrati se ne vadano in giro liberamente. In Italia, che ha chiesto aiuto all'UE, dall'inizio dell'anno sono giunti oltre 100 mila immigrati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS