Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Quest'anno l'asilo costerà alla Svizzera circa 342 milioni di franchi in più rispetto a quanto preventivato. Lo ha riferito oggi all'ats la Segreteria di Stato della migrazione (SEM) .

Nel preventivo 2016 il parlamento aveva approvato 1,5 miliardi di franchi per la SEM. Da subito è però stato chiaro che tale importo non sarebbe stato sufficiente: il calcolo era basato su 24'000 domande d'asilo all'anno. A fine 2015 la Svizzera ne ha registrate quasi 40'000.

Durante i dibattiti di dicembre la maggioranza dei parlamentari non ha voluto correggere l'importo previsto sostenendo che nel caso mancassero soldi il Consiglio federale potrebbe sempre fare richiesta per un supplemento del budget. Inoltre, ritenevano che non fosse possibile conoscere con anticipo il numero di richiedenti asilo.

Già in gennaio il Governo ha chiesto di rimpolpare con 11 milioni il budget. L'importo deve in particolare permettere di ospitare persone che necessitano protezione, di svolgere rapidamente tutte le procedure prioritarie e di recuperare i ritardi.

Ieri il Consiglio federale ha presentato il preventivo per gli anni 2017-2019 correggendo verso l'alto le spese della migrazione. Secondo il Consiglio federale sarà anche necessario attuare un ingente pacchetto di risparmio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS