Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Siria continuerà a battersi per fermare "il complotto messo in atto contro di me". Lo ha detto il presidente Bashar al-Assad secondo quanto riferisce la tv di stato.

"Il popolo siriano non permetterà al complotto di avere successo e di raggiungere i suoi obiettivi" e lo sconfiggerà "a qualunque prezzo", ha promesso il presidente durante un colloquio con un emissario iraniano ricevuto oggi a Damasco.

"Essendo la Siria una pietra angolare nella regione, le forze straniere prendono di mira la Siria per portare al successo il loro complotto in tutta la regione - ha aggiunto Assad - Ma la Siria continuerà nella sua strategia di resistenza a dispetto della collaborazione tra i Paesi occidentali e alcuni Stati della regione per farle cambiare posizione".

Dall'inizio della rivolta, 17 mesi fa, il regime di Damasco accusa i ribelli che affrontano l'esercito regolare di essere "terroristi armati" al soldo degli stranieri. Accusa inoltre Paesi come l'Arabia Saudita, il Qatar e la Turchia di finanziarli e di armarli per seminare il caos nel Paese.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS