Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Ecuador ha concesso l'asilo politico a Julian Assange, fondatore di Wikileaks, che da due mesi vive rifigiato nell'ambasciata del paese sudamericano a Londra. Lo ha confermato il ministro degli Esteri di Quito, Ricardo Patino, in conferenza stampa.

Assange rischia di diventare perseguitato politico se estradato dalla Gran Bretagna, ha detto Patino. Il ministro ha aggiunto che, se dovesse finire negli Usa, il capo di Wikileaks non riceverebbe un giusto processo e potrebbe addirittura essere messo a morte.

Londra: sarà estradato ugualmente

Per la Gran Bretagna la decisione dell'Ecuador è "deplorevole" e "non cambia niente", ha indicato il Foreign Office in un comunicato in cui ricorda che in base alla legge britannica Assange ha esaurito tutte le opportunità di presentare appello e adesso il governo di Sua Maestà è vincolato ad estradarlo in Svezia.

La Gran Bretagna è "delusa" dalla decisione dell'Ecuador sull'asilo politico concesso a Julian Assange ma resta "impegnata" nella ricerca di una soluzione negoziata che consenta di dare atto agli "obblighi legali" sull'estradizione dell'australiano che 58 giorni fa si è rifugiato nella sede diplomatica di Quito a Londra.

"Grave errore" violare immunità dell'ambasciata

Fonti della missione diplomatica ecuadoregna a Londra hanno intanto detto alla tv SkyNews che sarebbe un "fondamentale errore" se la Gran Bretagna decidesse di violare l'immunità dell'ambasciata per arrestare Assange. "Sarebbe una mossa che porterebbe al Medioevo le relazioni tra i nostri Paesi", ha detto la fonte a un giornalista della rete televisiva entrato nella sede diplomatica di Knightsbridge, presidiata da Scotland Yard.

Sarebbe "un atto di guerra", in violazione dei diritti umani oltre che del diritto internazionale, ha dichiarato la madre del fondatore di Wikileaks, Christine Assange, all'agenzia di stampa australiana AAP, accusando le autorità britanniche di asservimento agli Stati Uniti.

Le accuse contro assange

Assange vuole evitare l'estradizione in Svezia, dove è ricercato per essere interrogato su accuse di aggressione sessuale, perché teme di essere poi estradato negli Usa, dove sarebbe processato per spionaggio e terrorismo per la pubblicazione di centinaia di migliaia di documenti militari e diplomatici.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS