I procuratori svedesi sono pronti ad andare a Londra per interrogare Julian Assange, cercando così di sbloccare uno stallo che dura da cinque anni nell'inchiesta sulle accuse di abusi sessuali. Dal giugno 2012, il fondatore di Wikileaks ha trovato rifugio nell'ambasciata dell'Ecuador nella capitale britannica.

La Svezia ha emesso un ordine di cattura nei confronti del fondatore di Wikileaks nel 2010 e finora la procura svedese si era opposta all'idea di un interrogatorio in Gran Bretagna, come chiesto dai legali di Assange, che teme il rischio di un'estradizione dalla Svezia verso gli Stati Uniti dove verrebbe chiamato davanti alla giustizia a rispondere della diffusione di migliaia di documenti diplomatici riservati.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.