Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Julian Assange, sarà interrogato dalla procura svedese "nei prossimi giorni" presso la sede dell'ambasciata dell'Ecuador a Londra, dove il cofondatore di Wikileaks vive rifugiato in esilio dal giugno 2012. Lo ha reso noto il presidente del paese andino, Rafael Correa

Tenendo conto quanto previsto da un accordo bilaterale, ha precisato Correa, l'interrogatorio sarà svolto da procuratori di Quito sulla base delle domande e richieste avanzate dalla procura della Svezia, dove Assange è accusato di abusi sessuali dalla giustizia locale.

"Finalmente si farà quanto poteva essere fatto ormai da tre anni", ha aggiunto il presidente incontrando la stampa insieme al ministro degli Esteri, Ricardo Patino: "Qualcuno dovrà rispondere del fatto il signor Assange è stato ingiustamente privato della sua libertà nell'ambasciata a Londra, perchè - ha precisato a sua volta Patino - non hanno fatto le cose che dovevano fare".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS