Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Uccise brutalmente un 63enne che voleva fare sesso con lui nell'aprile del 2012 nella casa della vittima a Brittnau (AG): un 30enne richiedente asilo è stato condannato oggi per assassinio a 18 anni di reclusione dal Tribunale distrettuale di Zofingen (AG).

Il condannato, di cittadinanza marocchina, ha legato la vittima, di nazionalità svizzera, e l'ha uccisa "in modo spietato" colpendola con un pezzo di legno, ha affermato la presidente della corte leggendo la sentenza, pronunciata dai giudici all'unanimità.

L'omicidio risale alla notte tra il 14 e 15 aprile 2012. Il 30enne era rapidamente stato arrestato al centro per richiedenti di Muri (AG) e aveva confessato parzialmente i fatti, affermando di aver agito per legittima difesa dopo che il 63enne aveva preteso di poter consumare sesso con lui.

Secondo il ministero pubblico, il marocchino ha invece tentato di prostituirsi e ha ucciso il 63enne per poi derubarlo di oggetti di valore. La procura ha chiesto la pena detentiva a vita e una cura ambulatoriale.

Dal canto suo la difesa ha invocato invece una pena privativa di libertà di tre anni e mezzo, sostenendo la tesi dell'eccesso di legittima difesa, o eventualmente una condanna per semplice omicidio intenzionale.

Durante il processo è emerso che il 63enne aveva cercato ripetutamente contatti con uomini che risiedevano nel centro per rifugiati di Muri per prestazioni sessuali a pagamento. Così è avvenuto anche con il 30enne. Nella stanza dello svizzero sono state rinvenute tracce di DNA di due altri richiedenti asilo.

Nel febbraio 2012, il marocchino aveva presentato una domanda d'asilo e il procedimento era ancora pendente al momento del grave fatto di sangue. Era entrato in Svizzera illegalmente attraverso la dogana di Chiasso. Stando a sue dichiarazioni, nei dieci anni precedenti sarebbe vissuto in Italia, dove avrebbe avuto più volte a che fare con la giustizia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS