Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Con una politica orientata al pragmatismo la Svizzera può superare le sfide del futuro.

Si sono espressi in questi termini il presidente del PLR, Philipp Müller, e il presidente della Confederazione, Johann Schneider-Ammann, davanti ai delegati del loro partito, riuniti oggi a Svitto. Per il 28 febbraio, l'assemblea raccomanda di approvare il raddoppio del San Gottardo e di respingere le tre iniziative popolari sottoposte a votazione.

Nei prossimi quattro anni non si parlerà solo di migranti, ha rilevato in apertura Müller, ma ci saranno sempre più sfide economiche e dovranno essere disciplinate le relazioni con l'Unione europea. Il PLR continuerà ad impegnarsi in favore degli accordi bilaterali, ha promesso.

Secondo il presidente del partito si può guardare al futuro con ottimismo, come fanno gli imprenditori. Il PLR non è un partito che dipinge tutto di nero, anche se non è facile: propone soluzioni che non mettano in pericolo il successo del modello elvetico.

Müller, che lascerà la carica di presidente del partito in aprile, ha stilato un bilancio positivo del 2015, anno di elezioni federali. C'è di che essere fieri di essere membri del PLR, ha rilevato. Il successo - ha concluso - ha molti padri e molte madri.

Ottimismo anche da parte del presidente della Confederazione Johann Schneider-Ammann, il quale si è detto convinto che la Svizzera troverà una strada percorribile nelle sue relazioni con l'Ue. Anche quest'ultima è interessata a una buona soluzione, ha rilevato il ministro dell'economia.

Ieri Schneider-Ammann ha incontrato a Bruxelles il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, e gli ha ricordato che la Svizzera è uno Stato sovrano, non membro dell'Ue.

I delegati si sono quindi espressi sui temi in votazione popolare il prossimo 28 febbraio. Con 266 voti contro 15, il partito raccomanda di sostenere il raddoppio della galleria stradale del San Gottardo. Secondo il PLR, il traforo aumenterà la sicurezza e impedirà che il Ticino resti isolato dal resto della Svizzera durante i lavori di refezione dell'attuale tunnel.

È stata invece nettamente respinta - 240 voti a 9 e 12 astensioni - l'iniziativa del PPD "Per il matrimonio e la famiglia - No agli svantaggi per le coppie sposate", poiché discriminerebbe le coppie omosessuali.

Netta bocciatura - 263 a 8 e un'astensione - anche per l'"Iniziativa per l'attuazione" dell'UDC, che mira a iscrivere nella Costituzione federale nuove disposizioni direttamente applicabili per concretizzare l'espulsione di stranieri che hanno commesso reati, indipendentemente dalla pena pronunciata nei loro confronti. Per il PLR, il testo è contrario alla libera circolazione delle persone e metterebbe in pericolo le relazioni con l'Ue.

I delegati liberali radicali hanno infine respinto all'unanimità l'iniziativa dei giovani socialisti "Contro la speculazione sulle derrate alimentari", definendola inefficace per lottare contro la fame nel mondo e nociva per l'economia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS