Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Davanti a più di 550 persone, di cui 420 delegati dell'UDC, Christoph Blocher è di nuovo insorto contro la lenta perdita della sovranità della Svizzera. Il politico ha denunciato un "colpo di Stato" il cui obbiettivo è, a suo avviso, evidente: allontanare il popolo dal potere.

La ripresa automatica del diritto europeo o ancora i giudici stranieri: Blocher ha continuato ad accusare la Berna federale che, secondo lui, ha per scopo di far perdere la sua indipendenza alla Svizzera.

"La popolazione sta meno bene", constata anche lo zurighese. La gente guadagna di meno e le imprese fanno meno utili. "I cittadini devono avere l'ultima parola per far sì che i politici non possano commettere idiozie".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS